Skip to content

Incontro con l’Ass. all’Urbanistica del Com. di Roma sul progetto “stadio” a Tor di Valle

Dopo due appuntamenti, saltati all’ultimo minuto, c’è stato ieri – lunedì 30 marzo – l’incontro con i cittadini e le associazioni, dell’Assessore all’Urbanistica di Roma Capitale, Giovanni Caudo, accompagnato dal Presidente Santoro.

Tema obbligato, lo Stadio della Roma.

La riunione, in una sala gremita del Centro Anziani, è risultata molto “vivace”.

Con l’aiuto di slide Caudo ha illustrato dettagliatamente tutto l’iter dell’ammissibilità  del “pre-progetto”, ovvero dello studio di fattibilità, per il quale sono stati forniti tutti i dati tecnici, le motivazioni  , i riferimenti di legge, le varianti introdotte e le condizioni vincolanti per  il riconoscimento dell’interesse pubblico e la realizzazione dell’opera.

E’ seguito, come si diceva,  un dibattito piuttosto articolato.

Non sono mancati infatti, ma era largamente previsto, interventi fortemente critici incentrati su vari aspetti, alcuni dei quali peraltro già “smontati” nella relazione introduttiva.

Come Comitato di Quartiere, quale rappresentante del territorio più direttamente investito dalle ricadute immediate e future del progetto e in cui ovviamente si intrecciano interessi, attese, timori e avversioni, abbiamo ribadito la nostra posizione che non è pregiudizialmente favorevole o contraria, ma del tutto pragmatica.

Se l’opera si farà – e a quanto sembra nessuna delle eccezioni sollevate sarebbe  in grado di bloccarla, salvo il ripensamento della proprietà – il nostro obiettivo è di salvaguardare l’interesse della collettività che rappresentiamo, evidenziando innanzitutto un problema di sicurezza idrogeologica (Decima) da garantire e, via via, tutta una serie di criticità da affrontare e risolvere, descritte in un documento consegnato all’Assessore e che viene riprodotto in allegato.

Sono in sostanza le condizioni poste per “sciogliere le riserve” che comprendono anche la garanzia di poter esprimere un nostro rappresentante in una struttura di monitoraggio dell’intera opera.

L’Assessore, nel valutare positivamente il documento, ha garantito una nostra puntuale partecipazione nella fase di esame del progetto esecutivo, non appena (e se) lo stesso verrà presentato.

>>>> Leggi il documento

FacebookTwitterGoogle+Condividi