Impianti ACEA di Depurazione Roma Sud. Nota di Aggiornamento

    0
    19

    Ci riferiamo al nostro precedente comunicato www.cdqtorrinodecima.it/web/il-sopralluogo-aldepuratore/ relativo al sopralluogo effettuato presso l’impianto ACEA lo scorso martedì 17 maggio, per aggiornarvi su quanto avvenuto in seguito.

    Ci preme innanzitutto ringraziare i numerosi cittadini che costantemente ci inviano segnalazioni su disservizi, rumori e cattivi odori, che periodicamente provengono dai suddetti impianti.

    Alcune contengono suggerimenti vari ed inviti ad una maggiore “mobilitazione”. Altri aggiungono contenuti dal tono un po’ “ultimativo” che come CdQ, da sempre impegnati a trovare soluzioni concrete, non ci sentiamo al momento di raccogliere per intero. E ne spieghiamo, come già fatto più volte, il perché.

    Da oltre 20 anni, tutti i vari CdQ che si sono insediati, e lavorato, nel ns. territorio, sono stati letteralmente “presi in giro” sia dalle varie precedenti gestioni ACEA che dai politici, di ogni colore, sia del Comune di Roma che del ns. Municipio.

    Da circa un anno, il CdQ Torrino-Decima, ha deciso di cambiare strategiae senza passare dalla “mediazione politica di turno” – sempre timorosa e guardinga rispetto alla dirigenza ACEA in carica – ha preso contatti diretti con l’attuale dirigenza ACEA, responsabile di tutti gli impianti di depurazione di tutta Roma. Con la stessa ci siamo già più volte confrontati. Con chiarezza e rispetto nell’ambito dei propri ruoli di competenza.

    Per la prima volta in tutti questi anni – l’attuale Presidente del CdQ, che da oltre 20 anni segue tale problematica, ne è testimone – abbiamo finalmente trovato degli interlocutori seri ed affidabili che ci ascoltano e, soprattutto, capiscono che le ns. non sono pure lagnanze ma vere e delicate problematiche. Urgenti e da risolvere.

    Ciò premesso, di seguito gli aggiornamenti divisi per argomenti

    RUMOROSITA’

    Come riportato all’interno del resoconto dello scorso 17 maggio (vedi sopra), durante il suddetto sopralluogo, furono individuate e riconosciute da ACEA diverse fonti di rumorosità, vecchie e nuove, per le quali sono possibili interventi di insonorizzazione. Per talune apparecchiature (compressori), si è arrivati a parlare di prossima e futura loro sostituzione.

    Tali interventi, da quanto appreso, sono di un importo superiore a quanto le norme consentono per un “affidamento diretto”. Per cui la/le ditte realizzatrici andranno individuate tramite gara d’appalto. Con conseguente inevitabile allungamento dei tempi di affidamento dei lavori.

     

    ESALAZIONI GRAVEOLENTI

    Circa i cattivi odori – che si manifestano maggiormente nel fine settimana e nella mattinata del lunedì (e nei festivi in genere) sembra ormai certo che in larga misura abbiano origine dai silos di stoccaggio dei fanghi. Questi vengono alimentati costantemente di materiale che, nei giorni feriali viene regolarmente smaltito e trasferito su camion per il conferimento in discarica o in impianti di stoccaggio. Tale operazione non si effettua nei giorni di sabato e domenica (o festivi) per cui i silos progressivamente si riempiono e spingono l’aria esistente all’interno che, impregnata di odori e in presenza di filtri inadeguati, si diffonde all’esterno. Da notizie apprese in questi giorni, sembra che ACEA abbia individuato alcune soluzioni tecniche che saranno a breve messe in cantiere, per superare tali inconvenienti.

    Se queste misure consentiranno (almeno si spera) di eliminare i sistematici eventi di fine settimana, più difficilmente si potranno risolvere dei fenomeni più occasionali, determinati da fattori climatici, direzione o assenza di venti, tratto di canale collettore a cielo aperto che costeggia in parte via Ostiense

    Nel confermarvi che vi terremo come sempre informati sugli sviluppi di entrambi gli argomenti, vi segnaliamo di seguito un ulteriore passo intrapreso.

     

    RICHIESTA ACCESSO AGLI ATTI

    Lo scorso 28 maggio, a firma del presidente del ns. CdQ, abbiamo inviato ad ACEA per posta certificata (PEC) una richiesta di accesso agli atti con riferimento alla “DOCUMENTAZIONE RELATIVA AL TRATTAMENTO DELLE EMISSIONI DELL’IMPIANTO DI DEPURAZIONE ACQUE DI ROMA SUD IN MATERIA DEI DATI RELATIVI ALLE RICHIESTE DI AUTORIZZAZIONE PER LAVORI DI EFFICIENTAMENTO E DI ELIMINAZIONE/MITIGAZIONE DEGLI ODORI PRODOTTI”.