Skip to content

VERBALE RIUNIONE CONSIGLIO DIRETTIVO del 03/05/2017

Mercoledì 03 Maggio 2017 alle ore 19:00, presso il Centro Aurora in Piazza Otello Boccherini n° 25, si riunisce il Consiglio Direttivo del Comitato di Quartiere Torrino Decima (CdQTD) aperto al pubblico, con il seguente Ordine del Giorno (ODG):
1. Aggiornamento attività in corso (in allegato file attività aggiornato) con particolare riferimento a:
a. Analisi esito assemblea pubblica del 28/04/17 contro Truffe e Raggiri;
b. Valutazioni esito richiesta accesso agli atti per Scuola dei Lillà;
c. Analisi della situazione dei cattivi odori legati al Depuratore ACEA ed eventuali azioni da intraprendere;
d. Valutazione delle potenziali modifiche al progetto Stadio di Tor di Valle alla luce di quanto previsto dal recente DEF licenziato dal Governo;

2. Organizzazione pulizia partecipata rotaria Piazza Hazon;
3. Varie ed eventuali.
Sono presenti i Consiglieri: Davide Galasso, Mimmo Lantieri, Patrizia Marzano, Bruno Mattioli, Silvana Morini, Genesio Pino, Erminia Rosas, Maurizio Sapora.
Assente: Agnese Principi (assente giustificata).
Sono presenti i Candidati Consiglieri non eletti: Susanna Quaranta, Aquilio Todini.
Sono inoltre presenti il probiviro B. Lanzara ed i cittadini, M. Carabelli, A. Piscitelli, A. Romeo.
Essendoci il numero legale (8/9) la riunione è valida e viene presieduta dal Presidente Maurizio Sapora, che nomina Segretario Erminia Rosas.
Si passa quindi alla discussione dell’ordine del giorno:
1) Aggiornamento attività in corso:
E. Rosas comunica, con un pizzico di delusione, la scarsa partecipazione all’assemblea organizzata per informare i cittadini su “Truffe e Raggiri”: a parte alcuni rappresentanti del CdQ Torrino-Decima e Torrino Nord, i cittadini presenti erano pochissimi (meno di dieci). Considerando comunque l’importanza dell’argomento, A. Principi, durante l’assemblea, ha chiesto ed ottenuto il permesso di poter pubblicare sul nostro sito l’opuscolo che potrà così essere consultato da chiunque.
D. Galasso chiede come mai l’assemblea non sia stata organizzata al Centro Anziani, luogo forse più idoneo per trattare l’argomento, ma G. Pino conferma che la richiesta da lui fatta direttamente al responsabile del centro, non è stata accolta.
A. Piscitelli propone di utilizzare la sala Parrocchiale per aumentare la partecipazione dei cittadini a eventi di questo tipo o comunque dei posti dove ci sia un flusso consistente di persone che potrebbe generare curiosità e maggior partecipazione.
S. Morini ritiene che, nonostante gli svariati temi di cui si occupa il CdQ, la partecipazione dei cittadini sia scarsa. Propone di preparare una serie di argomenti legati tra di loro e organizzare degli eventi con raccolta firme da sottoporre poi alle Istituzioni.
M. Carabelli pensa che dovremmo seguire 4 o 5 argomenti da portare a conclusione per richiamare l’attenzione sulle attività del Cdq; avrebbe preparato una lista con cronistoria e allegati da inviare prima via Pec ai vari uffici interessati, preavvisandoli che in caso di mancata risposta entro un termine ragionevole, utilizzeremo metodi più forti, anche a mezzo denunce. A tal fine è necessario però che ci sia un legale che possa assisterci e, sia B. Mattioli che M. Sapora si impegnano a chiedere la disponibilità a qualche contatto.
M. Sapora riferisce che, a seguito del diniego di accesso agli atti da noi effettuato per ottenere le planimetrie della Scuola dei Lillà e del comunicato pubblicato sul nostro sito, è stato contattato dal Presidente del IX Municipio per fissare un appuntamento per la prossima settimana per un sopralluogo presso la Scuola, evento che, a suo dire, era già stato messo in agenda tempo fa.
D. Galasso, in merito alla necessità di un aiuto legale, propone di mettere un annuncio sul nostro sito mettendo i riferimenti precisi delle nostre richieste. Sottolinea inoltre la necessità di avere dei progetti più completi su un eventuale utilizzo della struttura della Scuola dei Lillà qualora si riuscisse ad ottenerne il permesso di utilizzo.
M. Sapora, relativamente alla situazione dei cattivi odori legati al Depuratore ACEA, fa un breve sunto dell’ultimo incontro che si è tenuto tra una delegazione del CdQ e l’Ing. Ruta evidenziando che alle nostre richieste di ulteriore dettaglio o di un loro intervento presso la cittadinanza non vi siano stati riscontri. D. Galasso riferisce, andando a memoria, che il problema delle esalazioni si intensifica nei week end in quanto, non essendoci personale per la movimentazione, dal possibile innalzamento del livello dei fanghi nei silos [con conseguenze serissime in termini di salute dei cittadini e vivibilità del quartiere]. Propone e si decide di organizzare una petizione con raccolta firma per intimare all’Acea la soluzione definitiva e annosa di questo problema. A tal riguardo M. Sapora preparerà il comunicato mentre E. Rosas preparerà una programmazione e calendarizzazione di giornate atte alla divulgazione della petizione e raccolta firme.
In merito al progetto Stadio Tor di Valle, poiché al momento la situazione è piuttosto nebulosa e la normativa in fase di approvazione di ambigua interpretazione, si concorda di discutere dell’argomento in un prossimo incontro.
D. Galasso prende la parola ed espone un breve sunto del progetto “Pedonalizzazione Piazza Cina” aggiornando inoltre i presenti sull’esito di un incontro alla Commissione Urbanistica e LLPP tenutasi in giornata. Dopo aver consegnato idonea documentazione (vedi allegato) e segnalato che il CdQ già dalla precedente consiliatura ha raccolta di più di un migliaio di firme, gli è stato confermato dal Presidente della Commissione l’impegno di produrre una nota indirizzata all’ufficio tecnico municipale riguardante sia la fase di sperimentazione, inizialmente si tratta di una delimitazione di una zona pedonalizzata, ma anche per effettuare una valutazione sulla sostenibilità economica per dare seguito al progetto nella versione definitiva.
E. Rosas riferisce la situazione di stallo in relazione alla sistemazione del passetto pedonale tra Via Deserto dei Gobi e Via Canton dopo la scoperta che il passetto sembrerebbe di proprietà privata e che la società proprietaria risulta irreperibile. Propone quindi di organizzare una pulizia partecipata e volontaria dei cittadini in modo da sollecitare tutti gli attori coinvolti ad una definizione della vicenda. Si concorda di fare un sopralluogo per organizzare al meglio l’intervento.
2) Organizzazione pulizia partecipata Piazza Hazon;
G. Pino conferma di voler programmare l’intervento per sabato pomeriggio. Verrà quindi contattata l’Ama per richiedere assistenza allo smaltimento dei rifiuti.
Il Presidente alle ore 22:00 dichiara chiusa la riunione e ricorda che il prossimo Consiglio verrà convocato il giorno 07 giugno 2017 alle ore 19:00 presso il Centro Aurora, Piazza Boccherini n° 25.

Il Segretario Il Presidente
Erminia Rosas Maurizio Sapora

 

20170503-Verbale Consiglio Direttivo

FacebookTwitterGoogle+Condividi