Skip to content

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO del 3 Ottobre 2018

Mercoledì 3 Ottobre 2018, alle ore 20:00, presso il Centro Aurora in piazza Boccherini 25 si riunisce il Consiglio Direttivo del Comitato di Quartiere Torrino Decima con il seguente Ordine del Giorno:
1. Organizzazione e coordinamento delle attività del Consiglio Direttivo;
2. Predisposizione elezioni per il rinnovo degli organi direttivi;
3. Varie ed eventuali.

Sono presenti i Consiglieri: Davide Galasso, Domenico Lantieri, Patrizia Marzano, Bruno Mattioli, Silvana Morini, Genesio Pino, Erminia Rosas, Maurizio Sapora.
Assenti: Susanna Quaranta.
Essendoci il numero legale (8/9) la riunione è valida e viene presieduta dal Presidente Maurizio Sapora che nomina segretaria Patrizia Marzano.

Si passa quindi all’ordine del giorno:
1. Organizzazione e coordinamento delle attività del Consiglio Direttivo.
M. Sapora facendo seguito alle e-mail scambiate in questi ultimi giorni ribadisce le sue obiezioni in merito alla mancanza di interesse nel rispondere ai cittadini.
E. Rosas non trova corretto l’appunto in quanto fino ad ora questo compito è stato sempre svolto dal Presidente e Vice Presidente.
S. Morini non concorda con i toni usati nelle suddette e-mail.
G. Pino si prende l’incarico di rispondere ai cittadini, su inoltro delle segnalazioni da parte del segretario.
M. Sapora relativamente all’organizzazione dei pasti per i senza tetto, di cui si è parlato nella precedente riunione del C.D., informa che si tratterebbe di preparare pasti caldi una volta al mese, la Comunità di Sant’Egidio si occuperebbe poi di consegnarli nei vari luoghi della città. Il CdQ vuole assumersi questo incarico? Per quanto riguarda il tesseramento fa notare che i banchetti sono fermi da tempo, né abbiamo organizzato assemblee pubbliche; così si rischia di svuotare il CdQ del suo ruolo sul territorio. Sapora rileva la mancanza di coordinamento, osserva che ognuno dei consiglieri si muove per proprio conto per le attività che lo interessano.
G. Pino dice che è necessaria l’interazione tra i membri del C.D. per organizzare eventi, a prescindere dalla riuscita degli stessi. A volte ci saranno pochi cittadini altre volte di più.
E. Rosas fa notare che durante il primo anno dell’attuale consiliatura c’è stato maggiore coinvolgimento da parte di tutti i Consiglieri. Secondo lei è necessario che qualcuno si occupi di coordinare il C.D. nelle varie attività di interesse.
D. Galasso conferma che nelle passate consiliature sono stati il Presidente e il Vice Presidente a coordinare. Se le forze sono poche conviene puntare su un’attività per volta. Ora la cosa più importante è fare i banchetti per il rinnovo delle tessere. Fissiamo luoghi e orari e diamone comunicazione a tutti gli iscritti, dicendo che sarà l’occasione per ricevere informazioni e fare osservazioni.
E. Rosas si incarica di redigere un calendario in condivisione con i Consiglieri, con l’indicazione del luogo e dell’orario dei banchetti, e invita tutti ad inserire le proprie disponibilità. Delle date e dei luoghi verrà data informazione sul sito del CdQ e alla mailing list.
S. Morini riprende il discorso del progetto organizzazione pasti. E’ d’accordo su questa iniziativa ma il rischio è che scada il mandato prima che si riesca a mettere in moto il tutto. Conviene allora aspettare la scadenza e riproporre la cosa il prossimo anno.
Anche E. Rosas afferma che ormai c’è poco tempo, inoltre non è detto che il prossimo C.D. voglia portare avanti questa iniziativa. Sarebbe meglio affidarne l’organizzazione ad Associazioni che hanno più forza e possano garantirne la continuità.
M. Sapora fa presente che sia i ragazzi dell’associazione Auro e Marco che quelli di Libera sono disponibili, come pure altre associazioni. Occorrerebbe solo mettere in moto la macchina.
S. Morini aggiorna sulla situazione depuratore Acea. I Carabinieri hanno ricevuto diversi esposti a seguito dei quali hanno interessato l’A.R.P.A. L’Agenzia ha eseguito le misurazioni ed è risultato tutto nella norma. Per quanto riguarda la forza del CdQ ritiene che occorre essere presenti nelle sedi istituzionali nei momenti in cui vengono discussi problemi importanti per il territorio, farsi vedere dai cittadini per conquistare la loro fiducia.
G. Pino concorda sulla necessità del farsi vedere, aggregare ed essere interfacce con le Istituzioni.
M. Sapora fa notare che fino ad oggi non siamo riusciti a smuovere le Istituzioni, serve quindi sviluppare conflittualità.

Alle ore 22:15 non avendo null’altro su cui discutere si dichiara chiusa la riunione.

Il Segretario Il Presidente
Patrizia Marzano Maurizio Sapora
2018_10_03-Verbale Consiglio Direttivo

FacebookTwitterGoogle+Condividi