Skip to content

Sognando Piazza Cina, cronaca del 7 maggio

piazzacina_ilsognoSOGNANDO PIAZZA CINA / Sabato 7, la partenza

Sabato 7 maggio è stata una bella giornata per il nostro sogno di realizzare la Piazza del e per il quartiere Torrino Sud. Persone, di tutte le età, sono venute in piazza per testimoniare la loro piena condivisione a per incitare il CdQ a continuare nel percorso intrapreso circa un anno fa.

Tanta la voglia di parlare, di confrontarsi sia su questo progetto come pure sulle altre, numerose problematiche che investono il nostro territorio.

La piazza era animata. Mentre da un lato c’era chi provvedeva a dare finalmente respiro e pulizia alle piante e alle aiuole  e ad insaccare sfalcio e scarti, in due gazebi si raccoglievano le firme per due petizioni.

La prima – che sarà indirizzata ai futuri, Sindaco, Assessori e Presidente del Municipio – prevede un progetto di riqualificazione e restituzione di una parte significativa della piazza ai residenti, quale luogo di incontro e di condivisa identità di quartiere

La seconda riguarda il trasferimento in altro luogo della scultura –monumento, ormai nota come “Tetano”, presente da anni su di un lato della piazza e mai del tutto accettata dalla maggioranza dei cittadini.

Per entrambe le petizioni, la raccolta firme proseguirà sia durante la “Torrino in Festa” di sabato 14, sia successivamente.

Un terzo gazebo presente è stato adibito ad un apprezzatissimo  buffet offerto dagli esercenti del bar e della pizzeria a taglio che si affacciano sulla piazza.

L’operazione di “disboscamento” e smaltimento è proseguita nei giorni seguenti ad opera di componenti del CdQ.  Una volta completata la pulizia la piazza, già così com’è (purtroppo solo parcheggio) ha cambiato volto.

 

SOGNANDO PIAZZA CINA /Il Primo passo

Come già reso noto, su nostra richiesta il Municipio ha autorizzato l’occupazione temporanea sperimentale per un periodo di 12 mesi di una modesta porzione della piazza, da attuare con un piccolo progetto, nelle more della definizione e approvazione di un progetto di diversa dimensione e qualità.

In pratica un primo passo, non solo simbolico, verso la realizzazione del “sogno”.

Il CdQ insieme ad una costituenda associazione dei commercianti più direttamente interessati, presenterà in tempi brevi un “progettino” che consentirà di iniziare a riappropriarci di un spazio comune, oggi totalmente “sequestrato” dalle auto.

 

SOGNANDO PIAZZA CINA/ Diamo un volto al sogno

 

L’immagine che pubblichiamo (vedi…) è una prima ipotesi di come potrebbe diventare Piazza Cina. E’ una soluzione già bella sulla carta ma che può essere migliorata con i suggerimenti e le ipotesi che ci pervenissero dai cittadini. Perché vogliamo che la piazza sia sentita come propria da tutti.

Si tratta di metà dell’attuale superficie, qualcosa di estremamente significativo, anche se il punto ideale di arrivo sarebbe l’intera piazza, adeguatamente riqualificata.  Se i residenti lo vogliono, se avranno, come siamo certi, la costanza di battersi e la pazienza di reggere i tempi lunghi che ogni cambiamento in questa città richiede, potremo ampliare il nostro sogno.  Buon impegno a tutti noi!

FacebookTwitterGoogle+Condividi