Incontro con IBM

0
404

Lo scorso venerdì 6 marzo, una delegazione del CdQ Torrino-Decima (Petrachi – De Vivo), ha incontrato il Dr. Marcello Centonze e l’Ing. Salvo Nania rispettivamente “Responsabile di Sede IBM Roma” e  “Real Estate & S.O. Leader” della sede IBM di Via Sciangai.

L’incontro è stato  voluto dal CdQ  per conoscere questa grande realtà imprenditoriale che, da oltre 20 anni, opera all’interno del ns. quartiere ed è stato sollecitato approfittando delle nostre iniziative collegate al programma: Mi Illumino di Meno, per parlare delle pratiche del risparmio energetico, e poi per la viabilità del quartiere in termini di transito e sicurezza ed infine della possibilità di adottare una delle nostre rotatorie.La sede IBM di Via Sciangai, è il punto di riferimento lavorativo di ben 2600 impiegati e tecnici di alto profilo professionale. All’interno della sede, operano diverse direzioni che spaziano dall’assistenza ai clienti (PA, banche, grandi aziende, etc), alla produzione di SW tipicamente piattaforme di gestione di dati, reti, gestione elaboratori. Con sorpresa abbiamo appreso che la sede ospita anche un laboratorio di ricerca che annovera fra i suoi brevetti “Tivoli” ( uno dei primi prodotti al mondo per la distribuzione del sw).Risparmio energetico: Le Sedi IBM di Roma e Milano, hanno partecipato simbolicamente al programma Mi illumino di meno, spegnendo le luci degli uffici alle 18,00 del 13 febbraio. Ma oltre al gesto simbolico, sono in corso altri programmi per la riduzione energetica che portano un beneficio indiretto al quartiere per la diminuzione di emissioni inquinanti.La sede di Via Sciangai:·         beneficia dell’allaccio al teleriscaldamento, quindi non si consuma GAS o Gasolio per il riscaldamento e l’acqua calda.·         ha effettuato una riduzione dell’orario della illuminazione notturna ( 50.000 KW di risparmio annuale)·         ha effettuato una riduzione del consumo energia elettrica tramite la installazione in tutta la sede di LED nei servizi e lungo le scale (100.000 KW di risparmio annuale)·         Ha rimosso i climatizzatori dai corridoi  e dagli spazi poco frequentati (18.000 KW di risparmio annuale)Viabilità: La azienda dispone di un servizio navetta dalla metro  Magliana ma giornalmente sono circa 900 gli automezzi che transitano per Via Sciangai. I parcheggi interni alla sede IBM non riescono a coprire il fabbisogno quotidiano ( 2 parcheggi attualmente ospitano circa 400 automezzi) e quindi il personale parcheggia nelle vicinanze e per raggiungere la sede utilizza  una navetta che “raccoglie” i dipendenti lungo il quartiere (una specie di circolare). La azienda, con il permesso della proprietà dello stabile che non è di IBM, sta costruendo un altro parcheggio interno di circa 200 posti auto pronto a brevissimo, che certamente restituirà un po’ di spazio ai residenti che durante il giorno trovano difficilmente spazio per il parcheggio.Si è convenuto con i nostri interlocutori di sensibilizzare, con le forme ritenute più opportune, gli  automobilisti e le aziende di trasporto alla attenzione per la riduzione della velocità lungo Via Sciangai e via Nanchino. In particolare  la conformità di Via Sciangai,  che è in discesa facilita anche senza volerlo, l’aumento della velocità dei mezzi e questo desta qualche preoccupazione per la sicurezza dei  residenti.Adotta una rotatoria:  Spinti dalla incuria in cui versano molte rotatorie del quartiere, abbiamo chiesto ai nostri interlocutori della IBM di aderire al bando del Municipio 9 per sponsorizzare e sistemare aree verdi, in particolare  per alcune rotatorie del quartiere: Piazza Hazon, Piazza Tien An Men. Purtroppo un regolamento internazionale consente le sponsorizzazioni solo alla “fondazione IBM” che ne limita fortemente gli ambiti, peraltro già in altre città era stato posto il tema delle “adozioni delle aree verdi” ed anche in tal caso la IBM non ha aderito a questa tipologia di bando. Peccato un’altra occasione persa per il quartiere.Dopo questo interessante scambio ci siamo lasciati con l’intento di risentirci anche su altri temi collegati alle trasformazioni del quartiere, ed abbiamo invitato i nostri interlocutori a seguirci tramite iscrizione alla ns. newsletter e collegandosi sul sito del CdQ.