Skip to content

Chiusura Consorzio Torrino Collinare - 2. page

Consorzio: avviata chiusura

In base a notizie acquisite abbiamo redatto la seguente nota informativa per i nostri lettori. Il Consorzio farà pervenire a breve una comunicazione ufficiale a tutti i consorziati.

Nota informativa:

Come a tutti noto, l’assemblea del 29 settembre, contestualmente alla nomina di un nuovo liquidatore,  ha deliberato la cessazione di ogni attività da parte del Consorzio, nonché la convocazione di una nuova assemblea entro dicembre per definire criteri ed entità dei versamenti a carico dei consorziati al fine di  chiudere definitivamente il Consorzio stesso.

Quanto al primo punto è stato provveduto alla disdetta o revoca di tutti i rapporti in essere (legali, consulenti, fornitori, dipendenti), bloccando in tal modo ogni ulteriore fonte di spesa sull’immediato o al termine di preavviso legale.

Per quanto invece riguarda la convocazione della nuova e ultima assemblea, non si è in grado di rispettare la data della sua tenuta che slitterà quindi ai primi di febbraio  prossimo.

—>>> leggi tutto

FacebookTwitterGoogle+Condividi

Consorzio Torrino Collinare. Lettere di richiesta pagamento illegittime.

Successivamente alla conclusione dell’Assemblea straordinaria del 29 settembre scorso che ha deliberato la cessazione di ogni attività del Consorzio, la revoca del mandato al precedente liquidatore e la nomina del nuovo, quest’ultimo con il supporto del Collegio Sindacale, ha iniziato ad operare secondo le linee dettate dall’Assemblea stessa, per poter poi riferire alla nuova riunione conclusiva che dovrebbe tenersi entro l’anno.

Nel frattempo segnaliamo che continuano a giungere a consorziati – a seguito, riteniamo, di una vecchio incarico – la lettera di uno studio legale con la quale si intima all’interessato di pagare delle quote consortili, oltre spese legali di diffida.

Si ricorda al riguardo che tra le indicazioni conseguenti alla delibera assembleare c’è la revoca a tutti i professionisti di ogni pregresso incarico e pertanto si sconsiglia  di procedere a qualsiasi pagamento.

Una volta accertato lo stato dei conti e definito l’ammontare del debito complessivo lo stesso verrà  ripartito pro quota fra i consorziati ed il Consorzio cesserà in tal modo di esistere.

L’ASSEMBLEA DEL 29/09 DECRETA LA FINE DEL CONSORZIO

Assemblea torrino Collinare fotoLunedì 29 settembre si è tenuta presso il Teatro del Torrino l’Assemblea straordinaria del Consorzio Torrino Collinare che doveva deliberare la revoca dell’attuale liquidatore, la nomina del nuovo e le linee guida per le residue incombenze in funzione della chiusura dell’ente.

La partecipazione è stata elevata (ben 542 persone, di cui 97 fisicamente presenti, il restante rappresentato da deleghe raccolte),  con una percentuale in termini di cubatura pari a oltre il 36% del totale.

—>>> leggi tutto

Rilascio deleghe per assemblea Consorzio Torrino Collinare del 29 settembre

In questi giorni sono state  recapitate ai consorziati le raccomandate per la convocazione dell’Assemblea straordinaria di lunedì 29 settembre presso il Teatro Torrino (Parrocchia di via Sciangai), il cui odg prevede, tra l’altro, la revoca dell’attuale liquidatore e la nomina del nuovo.

L’Assemblea è fissata per le ore 17, ma le operazioni di registrazione delle presenze, alquanto complessa, inizieranno alle 15:00.

Per chi è impossibilitato a intervenire è prevista la possibilità di delegare altro consorziato.  Per facilitare tali operazioni, come CdQ, ci siamo assunti l’onere di raccogliere le deleghe, che ci auguriamo le più numerose possibili.

Infatti l’indizione di questa Assemblea, propedeutica alla chiusura del Consorzio, è un successo interamente dovuto all’azione tenace svolta in tal senso dal CdQ. 

Azione e merito riconosciuti dagli stessi Enti previdenziali proprietari di consistenti cubature– che pur hanno notevoli responsabilità pregresse – e che hanno accettato che il nuovo incarico fosse affidato ad un soggetto indicato dal CdQ.

 

Per la raccolta delle deleghe abbiamo organizzato 3 punti e momenti:  

Venerdì 26 – dalle 16,30 alle 19,30 di fronte al civico 324 di  via Fiume Giallo –
Sabato 27/09  dalle 16:00 alle 19:00 presso il Bar “il Mandarino” in via Fiume Bianco
Domenica 28/09 – dalle 09:00 alle 12:30 in Piazza Cina –accanto al Bar della Seta

.
Chi, benemerito, volesse inoltre collaborare facendosi rilasciare le deleghe dai propri condomini, può consegnare le stesse nei giorni e luoghi sopra indicati.

Analoga indicazione vale per chi si è già attivato in tal senso.

CONSORZIO: passo decisivo per la chiusura. Convocazione Assemblea per lunedì 29 settembre. Rilascio deleghe.

In questi giorni vengono recapitate ai consorziati le raccomandate per la convocazione dell’Assemblea straordinaria di lunedì 29 settembre presso il Teatro Torrino (Parrocchia di via Sciangai), il cui odg recita:

1)     Esame e discussione della relazione del Collegio Sindacale del 3.10.2013;
2)     Revoca dell’incarico all’attuale liquidatore e nomina di un nuovo liquidatore;
3)     Individuazione dei criteri e delle modalità della procedura di liquidazione;
4)     Varie ed eventuali.

L’Assemblea è fissata per le ore 17, ma le operazioni di registrazione delle presenze, alquanto complessa, inizierà alle 15.

—>>> leggi tutto

Il 29 settembre Assemblea del Consorzio – Revoca e sostituzione del liquidatore

In una recente nota abbiamo informato dell’esito della sentenza del Giudice in ordine al ricorso ex art. 700 presentato dal Collegio dei Sindaci nei confronti del liquidatore del Consorzio, che ha consentito di sbloccare la situazione e di ipotizzare a breve l’indizione di un’Assemblea straordinaria. In anticipo su quanto ipotizzato (ottobre inoltrato), l’Assemblea verrà invece convocata per lunedì 29 settembre e si terrà nel territorio, ossia nella sala del Teatro del Torrino, in via Sciangai, così da consentire un’ampia partecipazione.

—>>> leggi tutto

CONSORZIO TORRINO COLLINARE – NOVITA’

Il Giudice – cui il Collegio Sindacale è stato costretto a ricorrere per superare gli atteggiamenti ostativi del liquidatore in ordine alla convocazione di un’Assemblea straordinaria per deciderne la sostituzione – ha finalmente sciolto la riserva.  Con una sentenza, a nostro avviso, alquanto pasticciata. Ha infatti rigettato l’istanza ma ha sancito che il Collegio Sindacale (essendoci la richiesta di oltre il 20% dei consorziati) ha la legittimità – norme statutarie e civilistiche di riferimento – di convocare la assemblea nell’inerzia del liquidatore; e che, avendo quest’ultimo consegnato in sede di giudizio l’elenco dei consorziati, rifiutato in precedenza, ne ha la piena possibilità.  Effetto negativo di tale pronuncia è che la richiesta di convocazione nella modalità più semplice di una inserzione su due quotidiani nazionali non ha trovato accoglienza, per cui la procedura dovrà essere quella farraginosa dell’invio di migliaia di lettere e della raccolta delle relative deleghe. Questo, tenuto conto dell’agosto alle porte, potrà essere svolto solo a settembre per cui l’assemblea non è pensabile che si tenga prima dell’ottobre.

CONSORZIO TORRINO COLLINARE – Il giudice si riserva

Il giorno 17 giugno è stato discusso il ricorso ex art. 700 c.p.c. avanzato dal Collegio Sindacale del CTC nei confronti del liquidatore ing. Crespi.
Quest’ultimo ancora una volta ha tentato di sostenere l’inammissibilità del ricorso (!!!) e comunque – cosa che si era sin qui sempre rifiutato di fare, impedendo in tal modo la possibilità di convocare l’assemblea da parte dei Sindaci – ha depositato l’elenco dei soci.
Il Giudice ha fatto discutere tutte le parti e si è riservato di decidere, rilevando comunque, in via informale, che, avendo il resistente oggi depositato l’elenco e gli indirizzi dei consorziati, il Collegio dei Sindaci potrebbe procedere ad autonoma convocazione dell’assemblea dei consorziati .

—>>> leggi tutto

Consorzio: contro il liquidatore ricorso al Giudice

Eravamo rimasti alla richiesta di convocazione di una Assemblea straordinaria che prevedesse le dimissioni o la revoca del liquidatore del Consorzio a seguito di quanto contestato allo stesso dal Collegio dei Sindaci al loro insediamento. Richiesta presentata dal Comitato di Quartiere con  una lettera contenente 355 firme di consorziati pari al 6% della cubatura complessiva, unitamente ad analoghe richieste avanzate da  Enti proprietari per un totale di cubatura per oltre il 30%.
Ci si aspettava che il liquidatore, per semplice applicazione dello statuto e delle norme civilistiche (che limitano al 20% del totale dei soci o consorziati l’ammissibilità della richiesta) e quindi per dovere d’ufficio, provvedesse alla convocazione. Ciò non è avvenuto. Ha contestato non si sa che cosa, ha continuato a richiedere pagamenti, ha rifiutato che al compito adempisse in sua vece il Presidente del Collegio Sindacale, negandogli l’elenco soci. Dopo di che, a quanto abbiamo appreso, avrebbe iniziato un braccio di ferro tramite il principale Ente proprietario di immobili, pretendendo garanzie in caso di dimissioni. Considerate inaccettabili  le pretese avanzate e perdurando il rifiuto di convocare l’Assemblea e, in subordine, di consentire che lo facesse il Collegio Sindacale, non è restato che ricorrere al giudice.

>>>>> continua
—>>> leggi tutto

Consorzio torrino collinare: ancora richieste di pagamenti.

L’attuale liquidatore continua ad inviare richieste di pagamenti, anche per il 2014, sulla base di un fantasioso preventivo di 300mila Euro, nell’evidente intento di non arrivare alla chiusura del Consorzio. Questo nonostante le pressanti e continue richieste per giungere ad un’assemblea, che il CdQ continua a chiedere venga convocata al più presto, che sancisca finalmente le sue dimissioni e il cambio nella gestione della liquidazione del Consorzio Torrino Collinare.
IL COMITATO DI QUARTIERE RIBADISCE L’INVITO A TUTTI I CONSORZIATI A SOSPENDERE IL PAGAMENTO DI QUALSIVOGLIA SOMMA RICHIESTA, FINO A QUANDO NON SARA’ SANCITO UN CAMBIO RADICALE NELLA GESTIONE DEL CONSORZIO E SOPRATTUTTO NON SARA’ FISSATO UN PIANO CON TEMPI CERTI PER LA SUA DEFINITIVA LIQUIDAZIONE.

Consorzio Torrino Collinare ancora richieste di pagamento

L’attuale liquidatore continua ad inviare richieste di pagamenti, anche per il 2014, sulla base di un fantasioso preventivo di 300mila Euro, nell’evidente intento di non arrivare alla chiusura del Consorzio. Questo nonostante le pressanti e continue richieste per giungere ad un’assemblea, che il CdQ continua a chiedere venga convocata al più presto, che sancisca finalmente le sue dimissioni e il cambio nella gestione della liquidazione del Consorzio Torrino Collinare.
IL COMITATO DI QUARTIERE RIBADISCE L’INVITO A TUTTI I CONSORZIATI A SOSPENDERE IL PAGAMENTO DI QUALSIVOGLIA SOMMA RICHIESTA, FINO A QUANDO NON SARA’ SANCITO UN CAMBIO RADICALE NELLA GESTIONE DEL CONSORZIO E SOPRATTUTTO NON SARA’ FISSATO UN PIANO CON TEMPI CERTI PER LA SUA DEFINITIVA LIQUIDAZIONE.

Consorzio Torrino Collinare: ancora nessuna convocazione

A  tutt’oggi il liquidatore, in spregio dei precisi obblighi contrattuali a procedere nella convocazione, si ostina a tenere una posizione negativa sulla convocazione dell’assemblea per la quale sono state raccolte le firme necessarie (vedi lettera di consegna delle firme raccolte dal CdQ). E’ evidente che la data indicata del 27 gennaio p.v., indicata nella richiesta, non è più praticabile e che la stessa andrà ridefinita, ma sempre in tempi ristrettissimi. Se il liquidatore si ostinerà a non convocare l’assemblea, ai sensi delle norme del codice civile, altri soggetti (il Collegio sindacale ? un Commissario ?) dovranno farsene carico. Stiamo analizzando la situazione e daremo puntualmente conto dei prossimi sviluppi
> Leggi la lettera con la quale il CdQ invia, l’8 gennaio 2014, le firme raccolte per la richesta di convocazione assemblea straordinaria