Skip to content

Mobilità e urbanistica

Comunicato stampa sul ‘Business Park’ a Tor di Valle

Il CdQ Torrino Decima aderisce al presente comunicato stampa congiunto del Comitato “Difendiamo Tor di Valle dal Cemento” e del Coordinamento Associazioni Lazio Mobilità Alternativa.

Martedì 5 dicembre si è conclusa la Conferenza dei Servizi sul Business Park – alias stadio – a Tor di Valle. I Rappresentanti Unici di Stato, Regione, Area Metropolitana e Roma Capitale hanno dichiarato l’assenso al progetto —>>> leggi tutto

FacebookTwitterGoogle+Condividi

Richiesta alla Conferenza dei Servizi Regionale di parere NEGATIVO sul nuovo progetto di Stadio a Tor di Valle

Con l’intendimento di fare cosa utile si pubblica la richiesta trasmessa dal Comitato ‘Salviamo Tor di Valle dal cemento’ alla Conferenza dei Servizi Regionale per l’emissione di parere NEGATIVO circa il nuovo progetto Stadio a Tor di Valle. Questo il link:

Note per no definitivo stadio tor di valle

Uno stadio fatto bene o uno stadio fatto come?

Ci dicono #unostadiofattobene ma noi vorremmo capire #unostadiofattocome? perché ancora oggi del nuovo progetto dello Stadio di Tor di Valle, dopo che il precedente è stato bocciato dalla Conferenza dei Servizi, non c’è ombra; mentre permangono tutti i dubbi e le preoccupazioni dei cittadini, che le vaghe e nebulose indicazioni sulle opere di pubblico interesse che sopravviveranno nel nuovo porgetto non contribuiscono certo a fugare.

Nessun risarcimento è dovuto per il fallimento del Business Park!

Comunicato Stampa Comitato Difendiamo Tor di Valle dal Cemento

Nella rabbia per la possibile perdita di profitti milionari derivanti dalla progettata speculazione edilizia a Tor di Valle, i proponenti del Business Park minacciano ora la città di Roma di richieste di risarcimento milionarie.

Ricordiamo che la delibera 132 del 2014 approvata dalla Giunta Marino, che riconosce al proponente il cosiddetto “pubblico interesse”, al punto 9 della stessa, a pag. 12, riporta le testuali parole:

“Il mancato rispetto delle su esposte condizioni necessarie, anche solo di una, comporterà la decadenza ex tunc del pubblico interesse qui dichiarato e dei presupposti per il rilascio degli atti di assenso di Roma Capitale e della Regione Lazio, risoluzione della convenzione, con conseguente caducazione dei titoli e assensi che dovessero essere stati medio tempore rilasciati”.

—>>> leggi tutto

Volantino del Comitato Pendolari Roma Ostia

COMUNE e  REGIONE fermino lo SCEMPIO di Tor di Valle!

Sempre più è CHIARO che lo sport e la Roma con il cemento da colare a Tor di Valle c’entrano poco o NULLA.

C’era una volta un Ippodromo, ma ora serve un CAVALLO di TROIA alla speculazione. Molti ne parlano per sentito dire, anche i politici, soprattutto quelli imboccati da qualche amico interessato, ma pochi hanno letto il MEGA progetto del Business Park.

14.500 persone trasferite negli uffici del Business Park in orario di lavoro

fino a 60.000 persone per le partite ed altri eventi spettacolari

7.000 parcheggi per moto previsti + 4.500 posti auto previsti: totale 11.500

Uno stadio costruito per darlo in affitto alla A.S. Roma che non ne avrà la proprietà.

—>>> leggi tutto

Comunicato Stampa Comitato Difendiamo Tor di Valle dal Cemento

Il programma elettorale ufficiale del Movimento5Stelle per le ultime elezioni comunali a Roma, firmato dal sindaco Virginia Raggi, a pag. 34 e 35 ospita il capitolo sull’Urbanistica, che si conclude con un elenco di tre priorità, la prima delle quali è la “Moratoria delle previsioni di nuove espansioni per verificarne le reali necessità e blocco delle edificazioni su aree a rischio idrogeologico e su quelle agricole”.
Nel corso della campagna elettorale, in pubbliche interviste il sindaco Raggi testualmente ha affermato: “Se vinciamo ritiriamo la delibera sulla pubblica utilità. Lo Stadio della Roma si farà da un’altra parte, a Tor di Valle c’è una speculazione edilizia e non ci sono le condizioni”.

—>>> leggi tutto

Lettera aperta ai romani e ai tifosi giallorossi

Il progetto conosciuto come “Stadio della Roma a Tor di Valle” è solo un pretesto per permettere la realizzazione di una nuova speculazione edilizia, la più devastante degli ultimi decenni: è’ importante quindi che si conoscano alcuni punti nevralgici di questo ennesimo sacco di Roma:

  LO STADIO NON E’ NEANCHE IL 20% DELLE COSTRUZIONI PREVISTE

Intorno allo stadio sorgerà un enorme “Business Park”: un  grande centro commerciale e numerosi palazzi per uffici con tre grattacieli di 220 ml. di altezza. Si tratta di un progetto faraonico di ben 354.000 metri quadrati, per un totale di un milione di metri cubi di cemento, equivalenti a 120 palazzi  di sei piani:  ALTRO CHE STADIO!

—>>> leggi tutto